martedì 3 marzo 2015

Il decluttero continua...

Ebbene sì, vi eravate illusi che non tornassi più sull'argomento?
No no, ci torno eccome, perché sono fiera di come procede la cosa, anche se magari a prima vista non si nota tanto la differenza.

Nel mese di febbraio sono partita all'attacco di alcuni elementi "in esubero", tenuti per le famosissime parole "perché possono sempre servire", certo che sì, ma non in quantità industriali quindi è bene cominciare a darsi dei limiti.

♣ Le prime "vittime" sono state le scatole di cartone: quelle delle scarpe ormai già eliminate da tempo, quelle di alcuni pacchi che si potrebbero facilmente ricoprire per qualche dono, quelle del tal oggetto che ha una forma così insolita... via! Non tutte, non esageriamo, ma una considerevole sezione è andata a fare un giro sul camion della raccolta della carta :-)

♣ Poi è stato il turno della sezione sacchetti (principalmente di carta, ormai quelli di plastica sono rarissimi, se posso nei negozi uso quelli riutilizzabili).
Ecco la zona dopo il restyling:

 A sinistra i sacchetti usa e getta, a destra quelli per la spesa (ma quanti ne ho????)

Ben divisi tra carta e plastica
I sacchetti eliminati sono andati alla materna per mandare a casa le cose sporche, un sacchetto di sacchetti (che cacofonia) rossi per un'amica che ama questo colore e il resto via, nel bidone della carta. 
Ed ecco arrivare il limite di cui parlavo all'inizio: rimane solo ciò che ci sta negli appositi contenitori, se sono già pieni vuol dire che non ne servono altri :-)

♣ Un nuovo decluttero felice: una scatola di quadrotti per tappeto gommoso donati alla nuova area prima infanzia della nostra parrocchia. Buttarli mi dispiaceva, ma trovare una collocazione utile è una gran soddisfazione! Stessa fine hanno fatto dei puzzle (alla materna) e dei giochi di società arrivati doppi (oratorio).


♣ Poi ho preso in mano la sezione campioncini.
Belli, bellissimi, profumati, un po' di trovo nelle riviste, un po' li regalano nei negozi...
Io li avevo tutti ordinati in una scatolina con le migliori intenzioni, ma restavano sempre lì, anzi aumentavano soprattutto durante il periodo pre-natalizio.
Quindi ho regalato tutti gli shampoo perché non li avrei mai usati ad un'amica che invece ne fa uso in piscina, ho messo i bagno-doccia nel porta tutto del box e tempo 10 giorni sono finiti tutti.

Ora sono all'attacco delle creme: me le sono messe in bella vista in bagno e per marzo mi faccio un bel trattamento intensivo viso e corpo... 
Conto di farle fuori tutte e di declutterare contemporaneamete un po' di cellulite (shhhhhh, non rovinate il mio sano ottimismo)!

♣ Vestiti. Non ce la faccio, non ce la faccio a fare una pulizia totale, ma costantemente un paio di pezzi a settimana se ne vanno dal guardaroba mio o dei bimbi (per le cose del marito devo aspettare lui, non trovo giusto eliminare le sue cose). 

Per quanto mi riguarda ho anche scoperto se ho mal di testa, tanto, sono molto più decisa nell'eliminare.
Ok, mica me lo faccio venire apposta, ma vedo di trarre beneficio anche dai giorni NO nei quali prima probabilmente mi sarei limitata ad appoggiare la testa contro un muro in attesa di stare meglio (il muro è fresco, rigido, da sicurezza... non sono pazza, giuro!). 
Quotidianamente affronto un mucchietto di carte e le suddivido, declutterandone gran parte.
Idem con i disegni dei bambini, o con ingombranti lavoretti (quelli effettivamente belli restano, agli altri una bella foto con didascalia e poi arrivederci).
Il mio prossimo obbiettivo saranno le scatole con i quaderni di scuola di Anna, ormai è a metà della V° e se ne sono accumulati davvero tanti.
Terrò quelli più carini, le prime lettere in italiano... ma francamente, cosa cavolo ce ne facciamo di una ventina di quaderni di matematica??? Meglio che vadano al riciclaggio, no?

12 commenti:

  1. che bella idea che mi hai dato per i lavoretti ingombranti!!! foto e ciaoooo
    idem per i quaderni...
    sono in modalità decluttero on
    baci lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Lea, vedrai che soddisfazione.

      Elimina
  2. Quando mi deciderò, penso che il camion delle varie raccolte farà la spoletta da casa alla discarica!!!!! O_O
    Ancora mi è difficile, sono un'accumulatrice, per fortuna non compulsiva, ma davvero penso che tante cose mi possono tornare utili!!!!!!
    per quanto riguarda giochi, libri e materiale vario è da tempo che rifornisco l'asilo e tra qualche tempo in questo senso avrò mooooooooooooolto più spazio!!!
    Tu sei bravissima a riuscirci............. ;-)))
    Kissssssssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io salvo ancora troppe cose Betta, ma devo lentamente cambiare ordine mentale se non voglio rimanere sepolta :-)

      Elimina
  3. Mi fai paura!!!!
    Io devo iniziare coi lavoretti di Gabriele!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io faccio paura per tante altre cose Sonia :-)

      Elimina
  4. eccomi, ripasso di qua dopo mesi, ti avevo mandato anche una mail perché non mi ricordo perché ti serviva il mio indirizzo...cmq casomai domani ti riscrivo!
    anch'io sono entrata nel tunnel decluttering, per ora sono tanto tanto alla teoria, letture, giri x blog...e quando mi guardo intorno mi prende lo sconforto....io ho le sporte di sporte...non so se ci siamo capite! buon proseguimento anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito, sì si ;-)
      Claudia, sono in scandaloso ritardo con la posta, ti rispondo a breve alla mail... sono felice che tu sia passata!

      Elimina
  5. Oh che brava! Ogni tanto prende anche a me il raptus "pulizia", nel senso di eliminare il superfluo. E direi che ci riesco abbastanza bene soprattutto ultimamente. Anche per i quaderni di Alice io la penso come te.... ma devo farlo senza lei. Non si staccherebbe nemmeno da 1 cm di carta con un disegno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo farlo diventare una routine Cristina, in modo da non dover fare dei full immersion ma eliminare man mano ciò che non serve.

      Elimina
  6. Brava Chiara!
    Un passettino al volta si scala una montagna e vedo che tu sei già sulla buona strada!
    È una soddisfazione quando sappiamo che le cose che eliminiamo tornano utili ad altri e anche io faccio molta fatica con il guardaroba, ma la tattica un pezzo alla volta funziona ;-)
    A presto!
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere leggere che non sono sola nella mia battaglia! :-)
      Ciao Daniela!

      Elimina

Grazie per essere passato di qui ed averne lasciato traccia!
A causa di infiniti messaggi di spam, ho dovuto, a malincuore, attivare la moderazione commenti.
Gli utenti anonimi possono comunque commentare purchè si firmino, altrimenti mi vedrò costretta ad eliminare il testo.